PER LA VALORIZZAZIONE DEL LAVORO FAMILIARE

Frattamaggiore contro la violenza

l MOICA sempre attento alle problematiche  delle donne ha promosso
questo pomeriggio, nella sala consiliare del Comune di Frattamaggiore ,
alla presenza di un pubblico attento,  le autorità,  e  valenti
relatori,  un incontro per denunciare la VIOLENZA DI GENERE E IN GENERE.
Grazie al Sindaco Marco Antonio Del Prete, e all' assessore alle
politiche sociali Lorenza Razzano, che ci hanno ospitati, ed ai
relatori    Maria Luisa Iavarone,  Maria Argenzo Ludovico Carnile ,
Rossella Ianniciello e Fulvia Marchese che hanno saputo attirare l
attenzione di tutti. Un ringraziamento all amica Clara Chiariello che ha
recitato una poesia in onore di Angela Ferrara uccisa per mano del
marito qualche mese fa.

10 STORIE DI #VIOLENZA IN PROVINCIA DI #SALERNO
L' incontro organizzato dal Centro Ascolto del Disagio.
'10 storie di violenza in Provincia di Salerno'. Questo, il titolo della presentazione del lavoro di ricerca a cura della Dott.ssa in Psicologia Federica Facchino, dal titolo “Applicazione di un progetto di coach familiare a persone vittime della violenza di genere”, tenutasi questa mattina, a Salerno, alla vigilia della 'Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne', alla presenza della responsabile regionale CAD (Centro Ascolto del Disagio) Sonia Senatore, dell’avv. in Diritto Di Famiglia Sarah Rampolla e della vice presidente nazionale del MOICA Silvana Interino. 
'La violenza in genere - ha dichiarato la responsabile CAD Sonia Senatore - è il frutto di un disagio interiore della persona; disagio, che va “curato” in primis, con l’ascolto. Fattore, non meno influente, il ricambio generazionale e i mutamenti antropologici sociali. Un simile lavoro di ricerca è stato possibile grazie alla disponibilità di tante donne, amiche, che hanno voluto raccontare la propria storia, ribadendo quanto sia importante ascoltare e cercare di aiutare chi si trova in difficoltà. Perché, la lotta alla violenza di genere non si combatte solo il 25 novembre, ma ogni giorno, tramite una rete di professionisti del settore". 
Sull'argomento ha preso la parola l'autrice della tesi, Federica Facchino.
"La violenza di genere non riguarda solo le donne, ma anche gli uomini. Non è stato semplice raccogliere le testimonianze delle vittime. Dalla ricerca, è emerso un dato inconfutabile, ovvero, che la vera soluzione alla violenza di genere è l’indipendenza economica della donna e il lavoro di rete informativo tra le organizzazioni e le istituzioni". 
Ancora, la vice presidente nazionale e Presidente Campania del MOICA (Movimento Italiano Casalinghe), Silvana Interino.
"La maggior parte delle violenze si consumano proprio in famiglia, in virtù del fatto che alla donna casalinga non è riconosciuta valenza economica al suo contributo di lavoro familiare". 
Infine, l'avv. Rampolla ha spiegato come le donne siano ancora molto restíe a denunciare per paura di eventuali ritorsioni. 
"Sebbene esistano leggi che regolamentano tali reati - ha dichiarato -le pene applicate non sempre sono quelle auspicate".
Una riflessione a tutto tondo sul tema della violenza di genere, che ha offerto diversi spunti per contrastare un fenomeno, purtroppo, di grande attualità.

In questo periodo è quasi d'obbligo parlare della violenza sulle donne, il MOICA  che da sempre contrasta la violenza di genere, non poteva non esserci e nel convegno organizzato nella bellissima sala consiliare di Frattamaggiore, alla presenza del sindaco Marco Antonio Del Prete e di valenti relatori: la vice sindaco prof ssa  Pina Maisto, la psicologa Fulvia Marchesea , la sociologa Rossella Ianniciello, l avvocato Anna Rega ed il già Dirigente Generale della polizia di Stato, Giuseppe Salomone abbiamo parlato dell' argomento  e abbiamo dato il nostro contributo affinché le donne vittime di violenza possano essere aiutate! ...e c’é ancora tanto da fare!

23 novembre 2017- Frattamaggiore convegno sulla violenza di genere