PER LA VALORIZZAZIONE DEL LAVORO FAMILIARE

ESTRATTO STATUTO MODIFICATO NEL 2013

Art. 1 - E’ costituita l’Associazione denominata “Movimento Italiano Casalinghe”, il cui acronimo

è “MO.I.CA.”.

L’Associazione “Movimento Italiano Casalinghe”, di seguito semplicemente Associazione, è

riconosciuta ONLUS ai sensi della L. 460 del 1997 (iscrizione 18-09-1998);, APS ai sensi

della L. 383 del 2000 (iscrizione al n. 87 del Registro nazionale 08-11-2004); O.N.G. categoria

speciale con Status consultivo al Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite

(Sessione 1998, comunicazione 10 settembre 1998).

La sede è fissata temporaneamente a Brescia in via Benedetto Castelli, civico numero 4.

Essa è costituita a tempo illimitato.

...

Art. 2 - L’Associazione, di ispirazione cristiana, è senza fini di lucro e persegue esclusive finalità

di utilità sociale. Nella sua azione fa riferimento ai valori della persona, della famiglia

e della società.

E’ apartitica e si propone:

· il riconoscimento del valore umano, sociale ed economico del lavoro familiare;

· la promozione umana, spirituale e culturale;

· la promozione sociale e la tutela dei diritti in ogni campo;

· la promozione di politiche familiari;

· l’assistenza sociale e socio-sanitaria in termini di prevenzione;

· la formazione professionale e non;

· ogni altra attività che risulti utile o idonea alla promozione ed allo sviluppo della condizione

delle persone che svolgono lavoro familiare non retribuito derivante da responsabilità

familiare, a tempo pieno o a tempo parziale, nella linea dell'auspicata conciliazione dei tempi

di lavoro e di vita e compatibilmente con le finalità statutarie.

L’Associazione si prefigge altresì:

· la tutela e la valorizzazione della natura e dell’ambiente;

· la promozione e la diffusione della cultura e dell’arte;

· la tutela dei diritti civili;

· il contrasto alla violenza contro le donne.

L’Associazione può collaborare con quanti, persone, Enti, pubblici o privati, e Istituzioni,

condividono le finalità della stessa.

...

Art. 5 – Per il raggiungimento di tali finalità l’Associazione ritiene di dover:

· sollecitare negli organi competenti una maggiore attenzione al controllo dei prezzi, dei

consumi e dei pubblici servizi;

· sollecitare negli organi competenti una maggiore attenzione agli interventi di programmazione

nel campo sociale, nonchè la presenza competente delle persone che svolgono lavoro

familiare non retribuito derivante da responsabilità familiare a tempo pieno o parziale o

di chi comunque lo svolga purche ciò costituisca motivo di utilità alla famiglia o alla società;

· collaborare con altri movimenti ed associazioni che operino per il miglioramento della condizione

delle persone che svolgono lavoro familiare non retribuito derivante da responsabilità

familiare in generale e delle donne in particolare;

· promuovere e realizzare pubblicazioni utili alle finalità statutarie, nel rispetto della normativa

vigente in materia.

 

 

 

download statuto