PER LA VALORIZZAZIONE DEL LAVORO FAMILIARE

REFERENZE TINA LEONZI

REFERENZE

GALLINARI LEONZI SANTINA(Tina Leonzi) – Presidente nazionale
Nata a Brescia il 17 settembre 1930 e residente in Brescia in via B. Castelli 4
Giornalista pubblicista e scrittrice.
Presidente fondatrice del Movimento Italiano Casalinghe (MO.I.CA) (Onlus, A.P.S., ONG) e dalle origini, dal 1982, riconfermata Presidente nazionale.
Presidente fondatrice dell'UNICA - Unione Intercontinenatale Casalinghe (dal 1994 al 2000, successivamente vice presidente dal 2000 al 2008 attualmente segretaria generale – non più eleggibile per statuto ad altri ruoli).
Fondatrice della FEFAF (Fédération Européenne des Femmes Actives en Famille) dal 1983 Vicepresidente per 9 anni fino al 1992, successivamente rieletta nel 2007, per il triennio 2007-2009, all'Assemblea Generale di Budapest.
Onorificenze e premi:
1985 – Premio personalità Europea per l'impegno sociale.
1986 – Ufficiale della Repubblica.
2003 – Medaglia d'oro testimonianze – Premio Ciaia.
2004 – Premio Rosa Camuna della Regione Lombardia.
2005 - Commendatore al merito della Repubblica.
2007 – Premio “Personalità 2007” - Lions Host Brescia.
2010 – Medaglia d'oro della Fond. ASM quale Presidente pro tempore dell'Azienda Servizi Municipalizzati di Brescia.
2010 - Grosso d'argento – Comune di Brescia in occasione dell'80° compleanno.
2010 - Targa d'argento della Provincia di Brescia in occasione dell' 80° compleanno.
2010 – Premio “Bulloni” - Comune di Brescia, Medaglia d'oro per l'impegno sociale.
2011 – Targa dell'Assessorato alle Politiche temporali, sussidiarietà e Trasparenza del Comune di Brescia.
2014 – Premio “Donne che ce l'hanno fatta”, organizzato, promosso e patrocinato da istituzioni e enti nazionali e locali.
Alcune pubblicazioni:
La donna, problema del nostro tempo – in due volumi, Edito a cura dell'Assessorato alla cultura della Regione Lombardia, Milano 1976.
La donna ieri e oggi, Edizioni Paleari, Milano 1978.
Essere donna oggi , AA.VV., 1978..
Essere madre oggi, AA.VV., Scuola Editrice Brescia, Brescia 1980.
La donna di fronte a Dio, curatrice per la Queriniana di Brescia, 1981.
Il part-time: storia, realtà, prospettive, ordinatrice dell'indagine a livello nazionale e curatrice del testo quale responsabile dell'Area di programma “Condizione femminile” - del Soroptimist International Club d'Italia, 1981.
La donna nella società e nella chiesa, AA.VV., Ed. Dehoniane, Bologna 1991.
Lavoro familiare: realtà e prospettive, edito dal MOICA, 1983.
Il mio nome è donna, ed. Monte Berico, Vicenza 1998.
Sul filo della memoria, ed. Monte Berico, Vicenza 2002.
Donne: ieri, oggi, domani (con Apogeo), a conclusione del progetto di "Azioni positive" Nelle istituzioni con ottica di genere approvato e finanziato dal Ministero del lavoro con D.M. 21 dicembre 2005, realizzato nel 2006-2007; coordinatrice, curatrice generale dei 7 corsi, degli atti e delle testimonianze, parti integranti del progetto stesso (2007).
Collabora o ha collaborato a quotidiani e riviste:
Giornale di Brescia - Rivista Madre - Prospettiva e persona - Monte Berico - Direttrice della rivista associativa "Penelope"
Attività istituzionali:
Commissione nazionale Pari Opportunità Presidenza del Consiglio dal 2002 al 2006 (organismo sospeso e ricostituito nel 2011. Nuovamente presente).
Componente effettiva del Comitato nazionale Pari Opportunità del Ministero del Lavoro dal 1996 al 2010.
Componente effettiva del Comitato amministratore del "Fondo di previdenza per le persone che svolgono lavori di cura non retribuiti derivanti da responsabilità familiari", istituito dalla legge 565/96 in seno all'INPS. Dal 1997 ed eletta presidente il 23 ottobre 2007 con D. Ministeriale del 13 luglio 2007. Ruolo che ricopre tuttora..
Componente effettiva del Comitato amministratore del Fondo INAIL, legge 493/99 (prevenzione e copertura infortuni domestici) dal 2000 a tutt'oggi.
Attività associative e federative:
Presidente e fondatrice del Movimento Italiano Casalinghe (MOICA) dal 1982 a tutt'oggi. Dalle origini riconfermata ad ogni Assemblea elettiva.
Presidente co-fondatrice dell'UNICA Unione Intercontinentale Casalinghe (presidente dal 1994 al 2000, successivamente vice presidente dal 2000 al 2008 e attualmente segretaria generale – non più eleggibile per statuto ad altri ruoli).
Cofondatrice della FEFAF (Fédération Européenne des Femmes Actives en Famille) dal 1983. Vicepresidente per 9 anni fino al 1992, successivamente rieletta nel 2007 all'Assemblea Generale di Budapest (scadenza 2009 – candidatura non più presentata).
Accreditata all'ONU dal 1998, quale presidente del MOICA, riconosciuto ONG – Organizzazione Non Governativa / categoria speciale con status consultivo al Consiglio economico e sociale delle N.U.
Componente del Direttivo nazionale del Forum delle Associazioni Familiari (che raggruppa oltre 50 associazioni) dal 2002 al luglio 2009 (non più candidabile). Eletta nel 2012 nel Collegio di Garanzia.
Ideatrice del “Premio Città di Brescia Laura Bianchini” nel 1990 e Presidente dal 2000 a tutt'oggi:assegna riconoscimenti a donne meritevoli nei diversi ambiti della vita della città.

Attività e presenze:
Componente il Comitato per i problemi della famiglia del Ministero del Lavoro negli anni 80, con diversi Ministri (Donat-Cattin, Scotti, De Michelis).
Componente esperta Commissione Pari Opportunità – Roma, Ministro Tina Anselmi.
Componente del 1° Comitato Pari Opportunità del Ministero del Lavoro – Roma 1985-1986.
Coordinatrice nazionale Area di programma condizione femminile – Soroptimist International Club Italia dal 1980 al 1989.
Coordinatrice del “Gruppo Promozione Donna” di Brescia dal 1977 al 1994.
Responsabile Coordinamento femminile – UST-CISL di Brescia, 1990-93.
Coordinatrice “Gruppo Progetto Donna” di studio sulla condizione femminile dal 1992 al 1994 e animatrice di convegni nazionali.
Direttrice dell'omonima rivista (Premio Cultura della Presidenza del Consiglio dei Ministri 1988).
Componente della Commissione Pari Opportunità della Regione Lombardia (1996-1997).
Presidente della Commissione Pari Opportunità della Provincia di Brescia, dal 1993-1996.
Componente effettiva della Commissione Pari Opportunità della Provincia di Brescia 1996-1998.
Componente effettiva della Commissione Pari Opportunità del Comune di Brescia, 2002-2005.
Componente Coordinamento “Mulieris Dignitatem” della conferenza Episcopale Italiana, Roma dalla costituzione nel 1998 alla conclusione nel 2002.
Consigliere d'Amministrazione dell'ASM (Azienda Servizi Municipalizzati di Brescia, ora A2A) dall'ottobre 1991 al 30 gennaio 1995 con il ruolo di Presidente facente funzione dal 6 dicembre 1994 al 30 gennaio 1995. Unica donna presente ai vertici dell'Azienda in oltre cent'anni di storia. In quanto tale Presidente della Commissione Pari Opportunità della Feder Elettrica, Roma.