DONNE ATTIVE IN FAMIGLIA E SOCIETA'

Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

15 ottobre 2020 Direttivo Moica online

15 ottobre 2020 Direttivo Moica online

Formazione e inclusione delle casalinghe

2 GIUGNO, FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA.
Una giornata che ricorda l'inizio della repubblica in Italia, cade quest'anno 2020 in una stagione dolorosa della nostra storia. Certamente la più dolorosa dalla sua costituzione seguita al referendum in cui gli italiani bocciarono la monarchia sabauda e istaurarono con voto consapevole il sistema repubblicano nel nostro paese.Vicende difficili, dolorose, sanguinose non sono certo mancate in tanti anni. La giornata della repubblica 2020 si ricorda e si onora nella fase 2 e chiude il dramma di lutti, di sofferenze, di lacrime che la pandemia di Covid 19 ha provocato. Una gornata, questa, che dovrebbe vederci uniti, migliori, generosi e solidali, attivi per superare il dramma umano, sociale, sanitario che l'epidemia ha prodotto sul piano economico, industriale, delle attività commerciali, del lavoro in tutte le sue forme, del turismo. Ci aspetta un impegno molto gravoso per sconfiggere innanzi tutto le paure, le diffidenze, le chiusure, per impegnarci tutti, a tutti i livelli - Stato e cittadini, donne e uomini - al fine di uscire da una situazione difficile. Ci riusciremo, come in altre situazioni gravi del passato, con la tenacia e l'orgoglio del nostro essere italiani. Tina Leonzi Presidente Nazionale Moica.

I Maggio, Giornata Internazionale del Lavoro.
I Maggio 2020, la ricorrenza sarà ricordata in forma virtuale, il coronavirus che ha stravolto il nostro mondo, le nostre esistenze, le nostre abitudini, i nostri stili di vita, le nostre "liturgie" religiose e civili, i nostri sistemi economici, cambia la forma ma non la sostanza di quel valore fondamentale che i Padri Costituenti hanno posto alla base della nostra Repubblica: il lavoro.
Non ci saranno concertoni o concertini, cerimonie pubbliche, discorsi politici o sindacali nelle piazze. Non ci sarà pure l'importante incontro al Quirinale, dove dal 2010 il Movimento Italiano Casalinghe è stato invitato ogni anno. Un riconoscimento molto significativo con cui la più alta carica dello Stato, il Presidente Emerito Giorgio Napolitano e il Presidente Sergio Mattarella, hanno ritenuto che il lavoro familiare venisse ricompreso tra le varie forme di lavoro e le garanzie che l'articolo 35 della Costituzione prevede in tutte le sue forme. Noi come MOICA ci siamo occupate in modo principale del lavoro familiare, del lavoro svolto nell'azienda famiglia, sottolineiamo anche oggi, con maggior forza e convinzione, che il lavoro sia pure non retribuito costituisce una grande ricchezza non solo per la famiglia ma per la società tutta. Nella fase 2 che si apre, con preoccupazione e cautela si ricordi ancora una volta che il lavoro familiare, per lo più svolto tuttora dalle donne, è un pilastro su cui si reggono tutti gli scomparti lavorativi e il sistema paese. Ancor più prezioso in questo momento di globale difficoltà. Tina Leonzi Presidente Nazionale Moica

Brescia Primavera 2020
Il dramma della pandemia non è ancora concluso. Nel giorno del ricordo delle vittime del Covid 19, a fronte del dato di meno positivi a Brescia, i decessi tornano a salire: ieri altri 70 decessi. Meno accessi negli ospedali. Brescia spera in silenzio così come ha pianto e combattuto contro il virus in silenzio. Così com’è nel DNA dei bresciani. Così come grande è la generosità bresciana fin dal primo giorno: a oggi raccolti 15 milioni e mezzo di donazioni. La raccolta fondi è stata aperta dal Giornale di Brescia e dalla Fondazione Comunità Bresciana. Hanno donato i ricchi e i poveri, gli industriali e gli operai, le donne e gli uomini, le professioniste e le casalinghe. Chi ha offerto milioni, chi 10 o 20 euro. Ci siamo curati da soli i nostri malati con i nostri medici, infermieri, con la ricchezza generosa del nostro volontariato. Ci siamo seppelliti i nostri morti. Sempre da soli. Anche la Rai ci ha ignorati: Bergamo, Milano, Cremona, Crema. Un Tg 2 ha definito Brescia una “città medio piccola”. Probabilmente non sapeva che la nostra città ha però la provincia più vasta d’Italia con oltre un milione e 200 mila abitanti e il PIL di stati europei. Man mano l’epidemia avanzava i nostri ospedali pubblici e privati hanno potuto aumentare i posti letti Covid, le rianimazioni e sostenuto gli ospedali provinciali. Quadruplicato il numero delle autoambulanze. Le cure prestate con competenza e con grande umanità. Solo due sere fa il nostro Sindaco Emilio Del Bono ha gridato , per la prima volta, il suo e il nostro grido di dolore di città martire dimenticata, arrivata allo stremo delle sua proverbiale e consolidata autonomia ha chiesto aiuto ma sempre con la dignità tipica e consolidata della “Leonessa d’Italia” che proprio il 23 marzo ha ricordato le sue famose X Giornate. Una città che onora anche i nemici caduti. Nel cimitero Vantiniano e ‘ sepolto il Generale austriaco Nugent che cadde in quella circostanza. Sulla sua tomba i bresciani hanno eretto una stele sulla quale è stato scritto: “ Oltre il rogo non vive ira nemica.” Per tutti questi motivi, sono fiera di essere figlia della Leonessa d’Italia.
Tina Leonzi Presidente Nazionale Moica

In Finlandia una presidente donna: Sanna Marin è la più giovane Capo del governo del mondo. Una bella notizia, perchè è donna, perchè è giovane, perchè va ad aumentare la schiera (sia pure poco numerosa) delle donne al potere.
Ursula von der Layen, Presidente della Commissione Europea, Angela Merkel Cancelliera della Germania, Brigitte Blierlein Cancelliera federale dell'Austria, Mettel Frederilksen Primo Ministro della Danimarca e così via in parecchi Paesi.

In Italia sulla parità di genere, sulla condizione della responsabilità tra uomini e donne, c'è ancora un grave gap. Ritardo culturale, predominio maschile, violenza del potere? Se è vero che in Parlamento le presenze femminili sono aumentate, raggiungendo il 33%, solo la seconda carica dello Stato è donna: Maria Elisabetta Alberti Casellati, Presidente del Senato e da oggi anche Marta Cartabia Presidente della Corte Costituzionale.
L'Italia è un Paese in cui la politica è ancora cosa da uomini? Eppure le eccellenze in fatto di intelligenza, competenza, preparazione professionale, capacità gestionale, sensibilità esperienza non mancano e sarebbero molto utili a un più organico assetto istituzionale.
Tina Leonzi Presidente Nazionale Moica.

Medaglia al premio letterario “Voci di Casa” XII edizione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Medaglia al premio letterario “Voci di Casa” XII edizione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Siamo onorate che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella abbia voluto destinare, quale suo premio di rappresentanza, la medaglia al premio letterario “Voci di Casa” XII edizione. Un premio che valorizza e rappresenta le molteplici qualità artistiche delle donne del Moica. Tina Leonzi Presidente nazionale Moica.

 

 

Direttivo 17 ottobre 2019

Direttivo 17 ottobre 2019

NOVITA' SULLA NORMATIVA CONTRO GLI INFORTUNI DOMESTICI

NOVITA' SULLA NORMATIVA CONTRO GLI INFORTUNI DOMESTICI

RACE FOR THE CURE -BRESCIA 2019

RACE FOR THE CURE -BRESCIA 2019

ASSEMBLEA FEFAF 2019

ASSEMBLEA FEFAF 2019

XXXVII ASSEMBLEA NAZIONALE MOICA - MATERA 2019

XXXVII ASSEMBLEA NAZIONALE MOICA - MATERA 2019

SAFE- PROGETTO DESCRITTO DA PRES. DELL'ACQUA, PROF.RE FIASCO E DOTT.SSA SALOMONE - TELEVISIONE REGIONE BASILICATA

XXXVII ASSEMBLEA NAZIONALE - MATERA 2019

XXXVII ASSEMBLEA NAZIONALE - MATERA 2019

 

 

Elezioni europee.
Il 26 maggio è ormai prossimo e siamo chiamati a una consultazione per l'Europa fra le più decisive della sua e della nostra storia. Il MOICA, che è un'associazione di donne attive in famiglia e nella società, pur rimanendo per scelta statutaria fuori da ogni schieramento politico, sente di dover sottolineare la delicatezza del momento. Chi ha vissuto l'Europa ante Unione - Nazioni l'una contro l'altra armata, guerre, sangue, vittime, deportazioni, distruzioni e miseria -ricorda che l'Europa Unita ha assicurato 70 anni di pace. Osservando la situazione attuale guarda al Regno Unito travolto dal caos prodotto dalla Brexit e nel quale si dibatte per uscire con dignità e senza profonde lacerazioni. Impensabile un Paese isolato in un mondo globalizzato. La strada è una sola: un'Europa più unita e solidale, un'Europa dei popoli e delle solidarietà condivise, un'Europa delle radici cristiane, dei valori, del rispetto della vita, della famiglia, delle fedi, delle culture, delle tradizioni e dei diritti umani.
Le grandi sfide del nostro tempo possono essere affrontate e superate solo da un'Europa unita e coesa sulle possibili e urgenti soluzioni dei problemi del mondo.  Votiamo Europa! Votiamo donna!
Anche il diritto al riconoscimento del lavoro familiare deve venire dall'Europa nella quale tante organizzazioni, come la nostra, chiedono a gran voce riconoscimenti e risposte concrete.  Votare Europa e votare donne preparate, oneste, motivate affinché le donne siano rispettate e siano compresenti in tutti i campi dello scibile e dell'agire umano a favore della pace, del lavoro e dello sviluppo umano e sociale.

Tina Leonzi
Presidente nazionale MOICA

COMUNICATO STAMPA

 

Il MOICA (Movimento Italiano Casalinghe) al Quirinale il 1° maggio, "Giornata del lavoro".

Santina Gallinari Leonzi, presidente nazionale del Movimento, ha ricevuto l'invito del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per la cerimonia che riunisce tutte le organizzazioni sindacali e rappresentative del mondo del lavoro.

L'invito del Presidente della Repubblica per la Giornata del lavoro suona particolarmente significativo per il MOICA, in quanto rivela una valutazione positiva del lavoro familiare come vero lavoro e stima la persona che lo svolge come lavoratrice a tutti gli effetti.

Tina Leonzi sarà accompagnata da una delegazione formata dalla segretaria generale Camilla Occhionorelli e dalle vice presidenti Concetta Fusco e Alba dell'Acqua.

 

 

27 aprile 2019

 

 

 

AVVISO CORSO SAFE

Gentilissime

Visto l'elevato numero di iscrizioni raggiunto per i corsi Fad “Safe Sistema di Aiuto Familiare ed Economico nell’ambito della ludopatia” e “Sovraindebitamento e lavoro di rete”, è stato deciso di chiudere le iscrizioni ponendo come ultimo giorno sabato 13/04/2019 ore 24:00

Accetteremo le richieste di iscrizione fino alla data indicata,

il MOICA nazionale dialoga con Gigi De Palo e Maria Chiara Gambino

il MOICA nazionale dialoga con Gigi De Palo e Maria Chiara Gambino

Tina Leonzi Presidente Nazionale Moica  alla Sala Libretti Giornale di Brescia per la presentazione del libro: “Ci vediamo a casa, la famiglia e altri disastri”, incontro promosso dal MOICA con il Forum delle associazioni familiari.

Con grande spontaneità e autenticità Anna Chiara Gambino  co autrice con Gigi De Palo, Presidente del Forum delle Associazioni familiari, del volume, dialogando con Nunzia Vallini Direttore del Giornale di Brescia, ci racconta come piano piano il libro sia stato scritto a quattro mani: 

“È stato come riaprire il nostro album dei ricordi “ ha detto Anna Chiara.

“Non volevamo descrivere un modello di famiglia ma le  famiglie possono essere tutte un modello

Quello che possiamo fare è donare un poco di noi e raccogliere un poco dell’altro” prosegue Gigi De Palo, ribadendo  che la loro famiglia non è un esempio.

Cambiamo i nomi e i luoghi ma le dinamiche sono sempre le stesse,le famiglie sono complicate ma proprio per questo possono essere belle e interessanti.

Ironicamente ricorda  che ci sono situazioni anche da “Guerra dei Roses”. Anna Chiara continua ricordando che la ricetta per la famiglia felice non esiste ma un ingrediente fondamentale è la complementarietà. 

Gigi De Palo molto spiritoso  ha raccontato aneddoti familiari molto divertenti ricordando che ognuno di noi porta con se la propria personale storia.

“Autoironia e ritagliarsi  spazi con ciascuno dei propri figli.”

Una presentazione spontanea e autentica che il pubblico numeroso ha applaudito a lungo. 

Oggi, 2 aprile, primo martedì del mese, ricorre la "giornata del lavoro invisibile". Quel lavoro che non si vede, non si valuta, non si riconosce. Quel lavoro che alcun contratto ha mai scritto e siglato. Se devo dire il mio pensiero, senza giri di parole, dico che questo è un periodo negativo che sembra cancellare quanto di positivo si è ottenuto e raggiunto. Parlo del lavoro invisibile in particolare; al riguardo ci sono stati anni di presa di coscienza  del valore di questo lavoro, di questa cura familiare, di cui tutti si avvantaggiano. Studi e ricerche in sedi universitarie, pubblicazioni, articoli, trasmissioni televisive hanno premiato il nostro impegno, sottolineando la positiva evoluzione del lavoro familiare. Ultimamente invece - e lo abbiamo verificato anche in rapporto a interviste televisive che ci sono state fatte- si tende a  riportare il lavoro familiare al puro ruolo domestico. Pulire, spazzare, lavare, stirare, cucinare.... Anche a Verona dove noi non c'eravamo, critiche per le modalità organizzative di questo Congresso mondiale, mi sono sentita offesa dalla contromanifestazione in cui le donne si sono presentate con guantoni da cucina, quasi un marchio delle casalinghe. Azione ancor più offensiva perché viene dalle donne stesse. A conclusione dirò  che il MOICA  invece a Verona c'era ma non aveva nulla a che fare con il Congresso.  C'era con la "Corsa di Giulietta" giunta alla sua terza edizione, caduta per caso nella data del 31 marzo fissata con largo anticipo e senza riferimento alcuno a tanta contestata riunione. La corsa si è svolta con 2000 partecipanti e con finalità benefiche a favore dell'apertura di due sportelli legali del MOICA per la lotta alla ludopatia. Questo  e molto altro fanno le casalinghe del XXI secolo.
Tina Leonzi
Presidente nazionale MOICA

UN 8 MARZO SENZA MIMOSE

 

Triste l'8 marzo appena passato. E' stato più che altro una giornata di bilanci in negativo.  La mattina con il TG,  altre due donne uccise per gelosia, senso di possesso e di potere. Così come il giorno prima e quello prossimo ancora.

Poi la sentenza che dimezza in appello la pena dell'ergastolo a 16 anni perché il soggetto ha agito "in preda a una tempesta emotiva". Un’altra sentenza in cui la gelosia costituisce attenuante. La terza firmata da una donna magistrato mette in dubbio che la vittima possa essere stata abusata perché troppo brutta. Che dire?

Già la sera precedente, in una trasmissione dedicata alla giornata  - condotta da un uomo - su rete nazionale, un gruppo di donne artiste, astrologhe, e non si sa bene chi altre rappresentassero  sembravano scolarette alla scuola del sen. Simone Pillon, che troneggiava sul video, oramai noto per il suo D.D.L. sulla "bigenitorialità perfetta". Disegno che in poche parole si traduce in una incredibile punizione per le donne e per i figli  di genitori separati che saranno destinati a vivere 15 giorni con la mamma e 15 giorni con il papà. Eliminato l'assegno di mantenimento, ciascuno dei genitori dovrà provvedere direttamente a tutti i fabbisogni della prole. Magari lui ricco, lei senza mezzi. Se poi, un figlio già traumatizzato dalla separazione dei genitori rifiuta di incontrare l'altro, viene strappato dalla sua casa e inserito in una famiglia affidataria! Sic!

E quanto alle casalinghe, c’è chi “per festeggiarle” ha pensato di regalar loro un grembiulino da cucina! E le donne schiave, a cui il Presidente Mattarella ha dedicato la giornata al Quirinale? Le testimonianze delle due ragazze sono state choccanti.

Un 8 marzo senza mimose. Non c'erano donne per le strade col mazzolino, come gli altri anni; non c'erano donne festanti, perché in questo triste 8 marzo, senza mimose, nulla c'era da festeggiare!

TINA LEONZI

                                                                                                                                                                                                                                                                        Presidente nazionale MOICA

 

 

 

 

 

 

http://lacorsadigiulietta.com/il-progetto/

http://lacorsadigiulietta.com/la-corsa-di-giulietta/

 

Teletutto racconta, con Tina Leonzi Presidente Nazionale Moica, Adriana Pontoglio Area Progetti Moica e l’Avvocato Sara Squassina. SAFE: Sistema di aiuto familiare ed economico nell'ambito ludopatia

SPOT del progetto VOCI DI DONNE CONTRO LA VIOLENZA

VERONA, 14 MARZO 2019 - DIRETTIVO NAZIONALE

VERONA, 14 MARZO 2019 - DIRETTIVO NAZIONALE

Incontro oggi a Brescia in Loggia: il Forum delle associazioni familiari ha incontrato il Sindaco di Brescia Emilio Del Bono sottoponendogli le proposte del Forum. Tina Leonzi Presidente Nazionale Moica sottolinea l’impegno del Movimento a livello nazionale contro la ludopatia

ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI DOMESTICI - NOVITA'

COMUNICATO STAMPA

Assicurazione contro gli infortuni in ambiente domestico.

Modifiche apportate dalla Legge di bilancio 2019.

L'assicurazione obbligatoria sugli infortuni in ambito domestico (Legge 493/99) è stata modificata in data 31 dicembre 2018 (Legge di bilancio, n. 145) ed è entrata immediatamente in vigore il 1 gennaio 2019.

Le modifiche sono decisamente migliorative: il grado di invalidità permanente scende dal 27% al 16%. Viene introdotta la prestazione "una tantum" di euro 300 per le invalidità dal 6% al 15%.

Si introduce un assegno per "Assistenza personale continuativa" (APC).

Permangono la rendita ai superstiti e l'assegno funerario in caso di morte per infortunio.

L'età dell'obbligo va da 18  a 67 anni (anzichè 65 come prima).

Il versamento è di euro 12,91  fermo restando che il premio sarà successivamente portato ad  euro 24,00, in considerazione delle importanti modifiche migliorative che la nuova normativa introduce.

L'iscrizione è gratuita (a carico dello Stato come prima) per chi presenta un reddito personale inferiore a 4.648,11 euro lordi o se è appartenente a un nucleo familiare con reddito non superiore a 9.296,22 euro lordi.

La nuova normativa è frutto anche dell'impegno del MOICA, presente nel Comitato amministratore del Fondo presso l'INAIL a Roma, che le ha ripetutamente proposte.

Tina Leonzi, presidente nazionale MOICA (Movimento Italiano Casalinghe)

 

Quirinale invito del 1 maggio 2018

36° ASSEMBLEA NAZIONALE MOICA -NAPOLI 2018

36° ASSEMBLEA NAZIONALE MOICA -NAPOLI 2018

MOICALAB

progetto MoicaLab a sostegno del reparto di
Oncoematologia pediatrica dell'Ospedale della Donna e del Bambino di
Verona che consisteva nella creazione e allestimento di decorazioni
natalizie.

Il percorso parallelo al programma, nato con lo scopo di "nutrire la
mente con l'intelligenza delle mani" e coinvolgere le Socie in
laboratori di manualità creativa, ha in realtà nutrito i nostri cuori
nel creare questi oggetti col fine di rallegrare il Natale di questi
bimbi sfortunati e dei loro familiari.

Per ciò che potrà significare per loro, ha comunque significato tanto
per noi. Questo appuntamento settimanale dell giovedì ha creato una
bella ed energica sinergia.

La Presidente Tina Leonzi tra le premiate "She made the difference" da EWMD

SHE MADE A DIFFERENCE - 10° edizione

Venerdì 27 ottobre 2017 con inizio alle ore 18.30 - Auditorium S. Barnaba - Brescia

La Presidente Tina Leonzi sarà premiata al  "SHE MADE A DIFFERENCE", giunto quest'anno alla decima edizione, che viene assegnato a donne che si sono particolarmente distinte nell'ambito della cultura, della ricerca e dell'economia, dando lustro alla propria città.

 

Questa serata sarà l'occasione per premiare cinque professioniste: quattro donne bresciane, donne che hanno fatto la differenza, fonte di costante ispirazione per tutte noi, e la vincitrice del premio nazionale, una donna che con la sua ricerca ha ridato speranza nel futuro.

 

Donne promotrici del rinnovamento, esempio di tenacia e intelligenza, donne che ci hanno creduto.

EWMD vive grazie al lavoro e al supporto di tutte noi, ecco perché è così importante testimoniare con la nostra presenza la forza e la coesione della nostra Associazione.

Il MOICA è con la Fondazione Komen per la Race Brescia 2017- Vi aspettiamo numerose al link il programma http://www.racebrescia.it/

http://www.raiplay.it/video/2017/07/Il-super-lavoro-delle-casalinghe---1172017-6931a723-c33b-4f38-b802-6adf61dd3df3.html

segui l'Intervista della Presidente Tina Leonzi sui recenti dati ISTAT sulle casalinghe

IL LAVORO FAMILIARE IN PRIMA FILA RAPPRESENTATO DAL MOICA ALLA CERIMONIA DEL 1° MAGGIO AL QUIRINALE

IL LAVORO FAMILIARE IN PRIMA FILA RAPPRESENTATO DAL MOICA ALLA CERIMONIA DEL 1° MAGGIO AL QUIRINALE

http://www.giornaledibrescia.it/italia-ed-estero/primo-maggio-il-moica-e-la-bresciana-tina-leonzi-al-quirinale-1.3167730

Al Quirinale per il 1 Maggio 2017 ascoltiamo l'intervento del nostro Presidente che poi è passato a stringere la mano alla nostra Presidente Tina Leonzi alla Segretaria Generale Camilla Occhionorelli a Concetta Fusco Vicepresidente e Adriana Pontoglio Responsabile Segreteria Nazionale

 

SEGUI IL LINK PER IL PREMIO LETTERARIO VOCI DI CASA

SEGUI IL LINK PER IL PREMIO LETTERARIO VOCI DI CASA

 

 

 

 

PREMIO LETTERARIO VOCI DI CASA

clicca sul testo o l'immagine e segui il link

Il MOVIMENTO ITALIANO CASALINGHE (MOICA), dal  1982 è impegnato per:

- il riconoscimento del valore del lavoro familiare;

- i diritti delle donne e della famiglia;

- le pari opportunità e la conciliazione tra tempi di lavoro e tempi di vita;

- la prevenzione e la promozione della salute;

- la tutela dell'ambiente;

- la valorizzazione culturale dei saperi.

 

MOICA per un'alleanza tra generazioni

CONTATTACI

L'interessato letta l'informativa sotto riportata accetta espressamente la registrazione ed il trattamento dei propri dati che avverrà premendo il tasto 'Invia'.
Leggi l'informativa ai sensi dell'art. 13 del Regolamento (Ue) 2016/679